Tuo figlio ha un problema di palato stretto?

Il palato stretto rappresenta una problematica molto frequente spesso associata al morso profondo ed alla 2° classe (denti superiori in fuori).

Si distinguono almeno due tipologie di palato stretto: MONOLATERALE quando il palato risulta essere stretto solo da una parte ( cross-bite) e BILATERALE quando il palato è stretto da ambedue i lati.

Al palato stretto si associano spesso problematiche respiratorie specie notturne (russamento, respirazione a bocca aperta). Si evidenzia spesso una tipica postura da respirazione orale (il bambino rimane a bocca aperta anche in posizione di riposo). Spesso riscontriamo problematiche di iperplasia delle adenoidi che, anche se spesso fisiologiche a questa età associandosi al palato stretto sono concausa di ridotta pervietà delle vie aeree superiori con conseguente difficoltà respiratoria nasale. Pertanto il bambino tende a respirare a bocca aperta. Il palato stretto può tuttavia risultare armonico se corrisposto da una mandibola proporzionata e in normaocclusione . E’ il caso dei soggetti dolicofacciali, i quali si caratterizzano per avere uno scheletro mascellare sviluppato in senso orario ( stretto, lungo ed alto) . Ciò non significa che anche in questi soggetti pur proporzionati non si possa ottenere un miglioramento estetico e funzionale dell’espansione ed arrotondamento dei mascellari.

In questo caso DENTIKID, a mio modo di vedere, diventa un apparecchio elettivo poiché unico in grado di espandere ed armonizzare contemporaneamente sia il palato che l’osso alveolare inferiore.

A cura del dott. Claudio Zambelli

RISOLVI ADESSO I PROBLEMI DENTALI DEI TUOI RAGAZZI